QUANTUM SOLUTION PERSONALITY

dimostrazione QSP

La QSP lavora sulle geometrie deformate e corrotte della personalità. Fa seguito al lavoro della PMT. Così come l’anima fornisce le memorie allo scopo di trasformarle durante la seduta di PMT, la QSP corregge ed eventualmente cancella gli schemi deteriorati che costituiscono la personalità, ossia le impronte ereditate dai nostri antenati e ancora presenti nella nostra carne.

Si tratta di un lavoro opposto e complementare a quello della trasmutazione delle memorie dell’anima. Si comprende allora perché non bisognerebbe dare delle sedute di QSP a coloro che non hanno ancora trasformato nulla per mezzo della trasmutazione (PMT). Ne seguirebbero certamente momenti difficili e dolorosi che si potrebbero evitare.

Perché questo lavoro è necessario per coloro che vogliono crescere verso la nuova coscienza? Abbiamo constatato che alcune persone continuano a non vedere dei cambiamenti dopo un gran numero di sedute di PMT, e in particolare ci sono due motivi essenziali per questo fatto:

a) Le persone vengono per ricevere delle sedute nella speranza egoista di essere guarite, di vedere arrivare nella loro vita cose piacevoli, senza per altro guardare in se stesse le memorie che bloccano i cambiamenti desiderati. A volte anche l’operatore non prende il tempo per indicare il meccanismo da integrare per poter coscientizzare, accettare, accogliere queste parti di noi finora sconosciute.

b) Un certo numero di anime sceglie dei veicoli il cui programma corrisponde maggiormente a ciò che esse hanno previsto di compiere, ma è molto difficile trovare un veicolo d’incarnazione che presenti esattamente gli stessi codici, quindi succede che alcuni funzionamenti della personalità non corrispondono esattamente alle memorie dell’anima. In una seduta di PMT l’anima può dare soltanto le memorie che possiede, ma non può esprimere le memorie-impronta dell’eredità robotica della personalità. Questo spiega il fatto che non si riescano a cambiare alcuni schemi di comportamento importanti con la trasmutazione delle memorie dell’anima, quindi con la PMT.
Questo ci conduce irrimediabilmente verso la Quantum solution personality.

In questo processo, la piastra è stata codificata per essere in connessione con un « server centrale » di un’altra dimensione. Diventa quindi come lo schermo di un computer formattato da un “Windows stellare”. Durante la seduta, il programma personale della persona che riceve s’inscrive su questo schermo e al di là di esso ad una distanza di circa 20-30 cm non appena l’operatore, servendosi del bastoncino di cristallo di rocca (il mouse), inizia a cercare le zone attorno alla piastra, al di là dei quattro lati, ma anche di fronte a quest’ultima. E’ inoltre opportuno far muovere il cristallo molto vicino alla piastra, cose se scrivesse qualcosa. La persona che riceve può essere seduta in una poltrona comoda e non per forza vicino allo strumento (eccetto ovviamente il caso in cui faccia una seduta a se stessa).

Una seduta di QSP dura circa 20-30 minuti, ma si possono fare sedute più frequenti e più brevi se si sente troppa stanchezza dopo la seduta.

La persona che riceve può esprimere un’intenzione, ma non è obbligatorio.